L'IMPORTANZA DEGLI INPUTS


La struttura di un codice in easy language può essere più o meno complessa a seconda delle istruzioni e degli algoritmi che vogliamo inserire nella nostra strategia. Non è però del tutto impossibile ricondurla ad una macro-struttura definita come segue: • INPUTSVARIABILICONDITIONOUTPUT Oggi ci soffermeremo principalmente sugli INPUTS e sull'importante ruolo che rivestono all'interno del codice. Ogni qualvolta vogliamo inserire dei parametri non definitivi, ma che potrebbero servirci dinamici, modificabili quindi a codice concluso, allora dobbiamo inserirli nella struttura degli inputs. Questi parametri potranno essere modificati a nostro piacimento direttamente a grafico, per vedere al variare di alcuni di questi come cambia l'output della nostra strategia in funzione del sottostante. Per comprenderne meglio l'ottica e il funzionamento, serviamoci di un esempio. Un banalissimo sistema sull'incrocio di medie mobili. ci guiderà nell'approfondimento di questa categoria. L'immagine sottostante riporta per l'appunto il codice dell' incrocio tra due medie mobili (lenta e veloce).

Come sintassi di codice siamo obbligati a decidere da subito un tempo per la media mobile veloce ed uno per la lenta, ma chi ci dice che la media mobile veloce deve essere per forza a 9 e la lenta a 26? Quale combinazione di medie è più profittevole? Non è necessario fossilizzarsi su questi inutili problemi, dato che inputizzando questi parametri abbiamo la possiblità di poterli cambiare o addirittura di ottimizzare la migliore combinazione. La scrittura in easy language degli inputs è quella riportata nell'immagine.

Quindi nel caso in cui volessimo provare un semplice incrocio di medie mobili, ma non sapessimo quale valore assegnare alla media veloce e quale valore alla lenta, possiamo inserire nel codice un valore di default pressochè insignificante, per poi andarlo successivamente a modificare a grafico come nell'immagine sottostante. L'importanza degli input non finisce qui, infatti con i tools messi a disposizione da Tradestation, è possibile ottimizzare le strategie attraverso i parametri. Riferendoci ancora una volta al banale esempio di una strategia che si basa sull'incrocio di due medie mobili, possiamo vedere attraverso un'ottimizzazione quali sono i paramentri che nel tempo hanno generato i migliori risultati. Nell'immagine riportata stiamo dicendo al sistema di testare il tempo della media mobile veloce da 5 a 40. Il sistema troverà la combinazione migliore che ha generato il profitto più alto (o il draw-down più basso).



Privacy Policy  Cookie Policy